Loader

VX400M con carboni attivi, applicato con successo nella chirurgia estetica

VX400M con carboni attivi, applicato con successo nella chirurgia estetica

Le operazioni di medicina estetica che prevedono l’utilizzo di laser o elettrochirurgia, attivano la distruzione termica del tessuto, producendo fumi nocivi.

L’esalazione derivante dal tessuto organico distrutto può infatti contenere gas tossici, vapori di benzene, acido cianidrico, formaldeide, bio-aerosol e persino materiale cellulare vivo e morto (incluso sangue) e virus.
Nel caso in cui questi fumi venissero inalati in alte concentrazioni, possono provocare irritazione degli occhi e delle vie respiratorie. La salute degli operatori è quindi minacciata, oltre al fatto che il campo visivo sull’area di operazione può essere compromesso.

È questa la ragione per cui gli ambienti di lavoro di medicina estetica necessitano di un sistema di aspirazione fumi, che diventa obbligatorio in presenza di: laser estetici, laser dermatologici, laser chirurgici ed elettrochirurgia.

AirSafe® protegge dai fumi nocivi

Le operazioni svolte con laser in campo estetico sono molte e varie, altrettanto diversi tra loro sono i fumi nocivi che ne derivano. Una buona qualità dell’aria all’interno delle strutture diventa quindi fondamentale per assicurare la protezione di operatori e pazienti.

La linea AirSafe® propone i suoi sistemi di aspirazione ad alta portata anche alle cliniche estetiche, per ovviare alle difficoltà causate dallo sviluppo di fumi tossici e dalla diffusione di odori spiacevoli nella stanza in cui si opera. Gli aspiratori di aerosol medicale AirSafe®, grazie alla loro portata elevata e alla tecnica di aspirazione alla fonte, liberano il campo visivo sull’area di operazione e aspirano virus, altre particelle contaminanti e odori spiacevoli grazie al filtro a carboni attivi integrato.

Oltre a questo, AirSafe® accompagna l’operazione senza incomodare il lavoro di medici e assistenti:

  • livello di rumorosità sempre sotto i 60DBA
  • cappa trasparente per non intralciare la visuale sull’area di operazione
  • braccio aspirante con snodi per essere posizionato comodamente e in maniera semplice

La tecnica di aspirazione AirSafe®, unica e in attesa di brevetto, permette inoltre di reimmettere l’aria nell’ambiente una volta aspirata e ripulita.
In altre parole: le esalazioni contaminanti sono aspirate alla fonte prima che abbiano la possibilità di inquinare l’ambiente, passando attraverso i filtri vengono ripulite con efficacia al 99.995% grazie ai filtri HEPA H14 o ULPA U15 e solo allora l’aria può essere reimmessa nell’ambiente di lavoro, certi di aver abbattuto la carica batterica in essa contenuta.

Il nostro Ufficio Tecnico è a vostra disposizione: info@medicalairsafe.com

 

Fonti:

  • https://www.puntosicuro.it/sicurezza-sul-lavoro-C-1/tipologie-di-contenuto-C-6/valutazione-dei-rischi-C-59/rischi-misure-di-prevenzione-nel-settore-del-benessere-AR-16810/ – Copyright © All Rights reserved 1999-2019 – All Rights Reserved.
  • 2_LLGG estetista_micropigmentazione (sanita.fvg.it)

    Richiedi Informazioni

    Privacy Policy *
    Attività di marketing *AcconsentoNon acconsento
    I campi con * sono obbligatori