Loader

Aspiratore di aerosol: protezione attiva per gli operatori sanitari

Aspiratore di aerosol: protezione attiva per gli operatori sanitari

Gli aspiratori di aerosol medicale ad alto flusso della linea Airsafe® sono stati progettati nel 2020 per rispondere alla necessità di ridurre il rischio di esposizione ai contagi degli operatori sanitari.
Il continuo crescere dei ricoveri ha imposto un ulteriore sforzo organizzativo alle strutture, per le quali è ormai una necessità affiancare i dispositivi di protezione individuale (DPI) in dotazione (mascherine, guanti, visiere, camici, ecc.) a sistemi di protezione attiva per assicurare un ambiente di lavoro sicuro agli addetti.

I DPI sono infatti protezioni passive nei confronti del rischio biologico, ovvero schermano le vie respiratorie per evitare il contagio contrapponendosi tra queste e il contaminante, ma per essere certi di abbattere la possibilità di infezione si rende necessario passare ad una soluzione attiva: che catturi l’aerosol infetto prima che contamini la stanza e quindi anche prima che possa raggiungere i DPI e potenzialmente le vie respiratorie degli operatori, proprio come avviene già nei contesti industriali per la protezione del personale in luoghi inquinati da fumi e polveri.

Tra le procedure considerate a maggiore rischio contagio, ci sono non solo gli interventi in sala operatoria, ma anche semplici manovre base che infermieri e medici mettono in atto continuamente e quotidianamente, tra cui:

  • Tamponi naso/oro faringeo
  • Intubazione endo-tracheale
  • Ventilazione non invasiva
  • Tracheotomia
  • Ventilazione manuale
  • Estubazione
  • Broncoscopia
  • Raccolta dell’espettorato
  • Somministrazione di ossigeno ad alto flusso
  • Somministrazione di aerosol-terapia

Proprio in questi frangenti di quotidianità si scopre l’utilità degli aspiratori di aerosol medicale ad alto flusso della linea Airsafe®. Il personale coinvolto nell’assistenza è infatti particolarmente esposto ma è anche un potenziale veicolo di contagio, poiché l’infezione può diffondersi attraverso le secrezioni respiratorie recepibili attraverso naso, bocca e occhi, e gli operatori si occupano di un numero elevatissimo di pazienti nella stessa stanza e in tempi molto stretti.

Massima funzionalità durante ogni operazione

Ogni componente dei macchinari e degli impianti Airsafe® è stato pensato per accompagnare il lavoro degli operatori sanitari senza interferire con le loro operazioni:

  • Elevata portata operativa e cappa circolare creano una semisfera di pressione negativa dall’ampio diametro, all’interno della quale aria e particelle vengono aspirate abbattendo direttamente alla fonte il contaminante comodamente a circa 20/30cm dal paziente.
  • Cappa trasparente e braccio con snodi per un comodo posizionamento dell’aspiratore, evitando di intralciare i movimenti e la visuale degli operatori.
  • Stadi di filtrazione Airsafe® certificati con grado finale H14 oppure U15, a seconda delle versioni. Si tratta di livelli di aspirazione assoluta che garantiscono l’abbattimento fino al 99,9995% delle particelle aerodisperse, già impiegati negli impianti ospedalieri, ma Airsafe® rende tutto ancor più affidabile grazie allo stadio brevettato di pre-separazione delle parti umide, il quale permette di sanificare la macchina utilizzando i normali prodotti a disposizione in struttura semplicemente vaporizzandoli nella cappa di aspirazione.

Ad ogni struttura il suo sistema Airsafe®:

  • Aspiratore mobile con braccio autoportante
  • Aspiratore pensile a parete o soffitto 
  • Impianto centralizzato di aspirazione aerosol

Scopri la soluzione ideale con il supporto del nostro Ufficio Tecnico.

    Richiedi Informazioni

    Privacy Policy *
    Attività di marketing *AcconsentoNon acconsento
    I campi con * sono obbligatori